Fuoriposto, il lavoro dove non te lo aspetti.

Fuoriposto, il lavoro dove non te lo aspetti.

“Fuoriposto, il lavoro dove non te lo aspetti”. È così, con 20 road show itineranti nelle regioni italiane che Confcooperative Federsolidarietà a partire da domani 1 ottobre «accende un faro sulle cooperative di tipo B, quelle di inserimento lavorativo» dice Stefano Granata, presidente di Confcooperative – Federsolidarietà.

Si terrà il 23 Ottobre, a Napoli, presso la Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio, via Capodimonte 13, a partire dalle ore 10.00, l’evento pubblico “Fuori posto: il lavoro dove non te lo aspetti”, proposto da Confcooperative Federsolidarietà Campania per focalizzare l’attenzione delle istituzioni e della comunità sul ruolo delle cooperative sociali di inserimento lavorativo nell’economia regionale.

All’evento interverranno: S.E. mons. Pasquale Cascio, delegato Conferenze Episcopale Campana per la Pastorale carceraria, Lucia Fortini, assessore alle Politiche sociali Regione Campania, Antonio Marchiello, assessore alle Attività produttive Regione Campania, Sonia Palmeri, assessore al Lavoro Regione Campania, Daniele Romano, presidente FISH Campania, Antonio D’Amore, direttore generale Asl Napoli 2 Nord, Stefano Granata, presidente Confcooperative Federsolidarietà, Antonio Borea, presidente Confcooperative Campania.

Modererà il dibattito Giovanpaolo Gaudino, presidente Confcooperative Federsolidarietà Campania, che spiega: “L’inserimento lavorativo delle persone che la legge 381 del 1991 definisce svantaggiate, consente di trasformare dei fruitori di assistenza in produttori di ricchezza e di mutare un trauma privato in una responsabilità collettiva, con un contenimento della spesa pubblica. Se la disabilità, la malattia mentale, gli errori in un’esistenza sono negli occhi di chi guarda, dobbiamo cercare di potenziare uno strumento economico e sociale che in altre parti d’Italia è già decollato. Gli strumenti per rafforzare le cooperative di tipo b anche in Campania esistono e li analizzeremo insieme al convegno”.

Il Nord guida la classifica di fatturato (ogni 100 euro di fatturato 70 sono prodotti al nord) e di occupati (ogni 100 persone occupate, 70 lavorano al Nord). Cresce il fenomeno nelle aree interne a rischio di spopolamento, rappresentano, infatti, il 20% delle cooperative associate.

hapu_intra

Add comment

13 − due =

Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Twitter